Brand identity: significato non sempre facile da comprendere. Si tratta in poche parole dell’identità di un brand. Ma come definirla? Quali strumenti abbiamo a disposizione per riuscire a comprendere fino in fondo che cosa si intende per identità di un brand? Eppure, a differenza di quanti oggi affermano che il marchio non valga niente, spesso tutta la fortuna di un’azienda o di un’attività commerciale in generale si fonda proprio sul brand. Poter contare su un marchio solido significa mettere a frutto la propria esperienza, per dimostrare professionalità e qualità.

Molte aziende sfruttano gli strumenti messi a disposizione dal web, per affermare la loro brand identity. In effetti oggi internet può essere considerato un punto di inizio fondamentale per assicurare la diffusione e la valorizzazione del nostro brand.

Basta solamente mettere in risalto attraverso la rete ciò che distingue i nostri prodotti da quelli realizzati dalla concorrenza. Nel definire la brand identity bisognerebbe far leva sulle sensazioni che i consumatori attribuiscono ad un determinato marchio. Naturalmente stiamo parlando più che altro di sensazioni positive, visto che un brand può trasmettere fiducia, sicurezza o dei valori particolari.

Quindi possiamo dire che definire una brand identity è estremamente importante per fare in modo che le proprie strategie di marketing e comunicazione abbiano un buon esito. Scopriamo in questa piccola guida come definire l’identità di un marchio, perché l’azienda ne possa beneficiare.

 

Come entrare nella mente del consumatore

Il consumatore rappresenta il punto di riferimento per ogni azienda che mette in vendita prodotti o che offre dei servizi in particolare. Ecco perché sarebbe importante, per definire il proprio brand, riuscire veramente a mettere in rapporto il significato che il marchio possa avere per il cliente-consumatore.

La definizione della brand identity non può che partire dall’analisi delle aspettative del cliente e del contesto all’interno del quale lui è inserito. Definiamo un target, per cercare di capirne il contesto culturale e lavorativo. In questa maniera possiamo comprendere fino in fondo che cosa può rappresentare al meglio le aspettative del cliente e quali sono i suoi valori.

Focalizziamoci quindi sull’essenza del marchio e progettiamone uno che rispecchi i desideri del consumatore. Possiamo fare anche delle vere e proprie indagini di mercato, utilizzando alcuni strumenti tipografici dal carattere essenziale. Sarebbero molto utili in questo senso, per esempio, i volantini personalizzati da distribuire in giro per la città. Oppure, per mettere in atto dei veri e propri sondaggi, sarebbe utile l’utilizzo di brochure personalizzate, attraverso le quali descrivere i servizi e i prodotti che offriamo.

Attraverso queste brochure il cliente, almeno potenziale, può farsi un’idea della nostra azienda, in modo che poi, quando sia interpellato, possa fornire un riscontro positivo o negativo. In base al riscontro ottenuto, possiamo progettare al meglio la nostra brand identity, cambiando prospettiva eventualmente rispetto alla direzione che stavamo seguendo.

Proviamo a diffondere il nostro brand attraverso la stampa dei manifesti, anche per veicolare attraverso le immagini e gli slogan alcuni messaggi importanti legati ai valori che vogliamo trasmettere. Sono tutte delle mosse preliminari fondamentali per entrare meglio nella mente del cliente, per comprendere fino in fondo il suo comportamento e per giungere a mettere a punto una brand identity dal significato importante. Tutti questi prodotti tipografici personalizzati che ci possono aiutare in questa operazione per esempio possiamo ordinarli tramite la tipografia online Publygraph.

 

L’ideazione del logo per l’identità del marchio

Anche l’ideazione del logo è un passaggio fondamentale per definire l’identità del marchio aziendale. Di solito un imprenditore si trova di fronte a due scelte. Magari ha già un marchio di famiglia a disposizione che trae origine dal fondatore dell’attività oppure si deve progettare il logo ex novo. In quest’ultimo caso possiamo ricorrere alla tecnica del brainstorming, per trovare un’idea che possiamo definire vincente.

È importante fare un’approfondita ricerca di mercato, anche per verificare che non esistano già dei marchi simili. Bisognerebbe optare per un nome originale, che sia d’impatto e in grado quindi di rimanere particolarmente impresso nella mente dei clienti. Scegliamo anche un logo e un nome che siano facilmente comprensibili dal target di riferimento, cercando di essere i più incisivi possibili. Lasciamo spazio anche alla creatività, creando giochi di parole e associazioni mentali.

 

La comunicazione del brand

Prima di passare in maniera più specifica alla fase della comunicazione del brand, considera il comportamento degli utenti e, se vuoi operare attraverso il web, puoi utilizzare dei tool appositi per la creazione di heatmap. Tra questi strumenti possiamo ricorrere all’uso di Hotjar, che consente di effettuare delle registrazioni relative alle sessioni degli utenti sul proprio sito, per capire come essi si muovono al suo interno, quindi per metterne in evidenza i comportamenti.

 

A questo punto partiamo dallo sviluppo della comunicazione, pianificando in maniera attenta tutte le attività da portare a termine. Magari, per rendere più facile la procedura, segmentiamo e dividiamo in attività più semplici quelle che appaiono particolarmente difficili.

 

Utilizziamo anche i canali social e la realizzazione di un sito web relativo alla brand identity dal significato specifico, in modo da conquistare l’interesse dei potenziali clienti. Manteniamo sotto controllo un piano editoriale, per offrire contenuti di qualità, anche per preparare gli utenti al lancio vero e proprio del marchio aziendale.

 

Poi manteniamo il rapporto con gli utenti nel corso del tempo, utilizzando quel tono della comunicazione che abbiamo scelto inizialmente e che ci sembra più adatto al nostro target. Anche la strategia di comunicazione che seguiamo deve essere molto semplice, chiara e improntata alla coerenza, perché può essere decisiva per determinare il successo di un marchio.

Publygraph

About Publygraph