Sempre più richiesta sul mercato, la serigrafia sulla pelle è possibile grazie ai macchinari speciali che consentono sia la stampa di piccole tirature sia la lavorazione in serie.

Le strumentazioni consentono di lavorare pelli lisce, eco-pelle e scamosciati, per questo è possibile ottenere prodotti in pelle personalizzati con logo, brand e scritte.

Serigrafia su pelle: dalle origini ad oggi

L’arte della serigrafia su pelle e pellami affonda le proprie origini dal successo delle decorazioni serigrafiche su tessuto e sulla carta.

La stampa serigrafica pare abbia avuto origine dai Fenici e successivamente sia stata sviluppata ulteriormente dai Giapponesi e, di seguito, esportata in Francia.

La tecnologia moderna fu ideata nei primi anni del Novecento in Inghilterra e successivamente adottata a San Francisco in California.

Durante la Prima guerra mondiale, questa tecnologia venne utilizzata per stampare stemmi e bandiere.
La serigrafia forse più famosa è quella di Andy Warhol che ritraeva il volto di Marilyn Monroe da una foto scattata per la locandina del film Niagara del 1953.

Oggigiorno è possibile serigrafare qualsiasi immagine su qualsiasi tipo di materiale, addirittura sulla pelle.

Serigrafia sulla pelle e sul pellame: macchinari da utilizzare

I macchinari di ultima generazione utilizzati per effettuare le stampe serigrafiche su pelle consentono, oltre la stampa in numeri limitati di copie, anche la produzione in serie.

Si possono stampare sia la pelle liscia, sia l’eco-pelle che la pelle scamosciata. Gli articoli in pelle che si possono serigrafare sono capi d’abbigliamento come giacche, gonne, pantaloni ed accessori come borse e scarpe.

La serigrafia rende questi capi ed accessori un’attrazione per gli stilisti che possono creare, in questo modo, delle collezioni originali ed uniche.

Stampe serigrafiche su pelle: le principali tipologie

Ecco le principali tipologie di stampe serigrafiche su pelle e sui pellami:

  • Stampa serigrafica diretta a spessore è una stampa in rilievo realizzata con vernici a spessore lucide oppure opache, colorate o trasparenti.
    I professionisti del settore consigliano l’uso di inchiostri a base solvente che asciugano velocemente all’aria e che rendono la stampa molto resistente.
  • Stampa serigrafica abbinata alla goffratura è una tecnica innovativa che rende un effetto tridimensionale al disegno sulla pelle; utilizzando degli inchiostri speciali che abbiano effetti metallici se ne esalta la profondità.
  • Stampa indiretta con transfer serigrafico consiste nella trasposizione del disegno a caldo sull’articolo in pelle da serigrafare. Questo tipo di decorazione ad alta definizione a uno o più colori dona degli effetti speciali anche in base agli inchiostri utilizzati che possono essere perlacei o metallici. Dopo questo trattamento, il prodotto è pronto per essere verniciato, rifinito ed eventualmente subire la piastratura della pelle.
    Con questo metodo della stampa mediante transfer serigrafico, sempre facendo riferimento a professionisti nel settore, si rischia di danneggiare la pelle dato che, per almeno 20 secondi, deve resistere ad una temperatura di 165 gradi. Viene quindi consigliato il metodo della stampa diretta molto più semplice ed anche più economico.

Al momento attuale non si vedono possibili nuove evoluzioni tecnologiche per questo particolare metodo di trasposizione delle immagini e delle scritte su pelle, se non l’ulteriore affinamento delle tecnologie relative al tridimensionale, tecnologia che è in continua evoluzione.

Publygraph

About Publygraph